Le cronache di Reddit/Nazi Pop #3: Awwschwitz

KsJT5eA

Awwschwitz è un subreddit particolare. Il nome è un gioco di parole tra Auschwitz e awwww che è il verso di Internet quando ci sono di mezzo gattini e cose caruccette, e infatti il sottotitolo è Adorable things, in Horrible places e si potrebbe riassumere anche come Nazisti e gattini.

Così come il tumblr affine Nazis with cats si tratta di un subreddit basato interamente sull’ironia. Non sono raccolte documentarie di foto, nonostante funzionino come raccolte tematiche interessanti.

Si trovano combinati molti elementi, prima di tutto, il punto di partenza, l’idea contemporanea che c’è dietro, è che i nazisti siano il Male Assoluto.
Di conseguenza tutte le immagini che mostrano dei militari che giocano con degli animali assumono un carattere di contrasto stridente tra, appunto, il Male Assoluto, e la tenera innocenza degli animali (un po’ meno del pastore tedesco, la cui didascalia indica il militare e il cane come “Due buoni compagni”.)

zwei gute kameraden

Il supercattivo-col-gatto è diventato anche uno dei topoi dell’immaginario pop. Forse la prima è stata la Matrigna di Cenerentola, nel 1950, e poi Blofeld, all’inizio degli anni ’60.

Leggere queste immagini come nazisti supercattivi-col-gatto è una lettura retroattiva, ed errata, così come leggerle come protagonisti del Male Assoluto porta a una loro spersonalizzazione, che  sia in senso negativo che in quello positivo, non è altro che una grande Rimozione dell’idea che chiunque, in determinate condizioni, potrebbe diventare un* nazista.
Anche decontestualizzate però hanno il loro valore di documento storico: ci mostrano delle persone, che in quel momento storico erano impegnate politicamente e militarmente col nazismo, che giocano con degli animali.

Non sappiamo nulla delle loro responsabilità nelle atrocità che ha commesso il nazismo, non sappiamo quante persone hanno ucciso, anche se è probabile che abbiano ucciso almeno una persona, che ruolo avessero avuto, per fare l’esempio più grosso, nei campi di sterminio.
Potrebbero essere dei disertori e dei pusillanime, come dei bruti e dei sadici ma rimangono comunque e in ogni caso militari, e quindi esecutori, e comunque in ogni caso, persone.
Il fatto che non si sappia nulla di loro li pone su un piano di percezione diverso rispetto ai famosi gerarchi come Hermann Goering e uno dei suoi leoni. Sono anonimi, nel senso proprio di senza nome, e quindi il contrasto non è tra il terribile passato specifico di una persona e la tenerezza di quella singola foto, ma tra un’idea generale, cioè come dicevo prima, di Male Assoluto catturata in momento particolare. Quelle foto non sono dei singoli momenti specifici all’interno della vita di una persona ma sono simboli di un’idea ironica e amara, o, come direbbero in un documentario di RaiTre, di un destino beffardo.

Rispetto a quel tipo di documentario televisivo, tutto marce militari e un fatalismo lugubre che ricompone tutto in una Storia predestinata inevitabilmente a finire in tragedia, che mira a comunicare solamente l’aspetto mortifero del nazismo, una raccolta fotografica come quella di questo post ha il proposito contrario, cioè quello di mostrarne, anche se ironicamente, i lati più leggeri e scanzonati.

Togliendo il filtro dell’ironia, però, tutta la violenza e l’orrore appare improvvisamente, anche se fuori campo o antecedenti o successive allo scatto.
Un momento di pausa, che tra uno sterminio e l’altro, rende ancora più inquietanti queste immagini, poiché la violenza è solo immaginata da chi guarda, e a nulla vale considerare sentita e reale la tenerezza di questi uomini coi gattini. Eppure anche senza ironia conservano l’ambivalenza di una fotografia. Mostri o Umani? Oppure Mostri e Umani?

C’è anche da considerare il felino in sè. Considerato per secoli un animale negativo e diabolico, il gatto, anche il più selvatico e antipatico, in mano a un nazionalsocialista diventa soffice come una piuma.

Recentemente l’accoppiata militare più gattini è arrivata anche tra i ribelli siriani e guerriglieri dell’ISIS, in questo caso in maniera molto più strategica e propagandistica.

L’unione tra nazismo e gattini continua si può notare anche in un’immagine del genere…

tumblr_m1ymkzo6M31rsiucno1_500… e in uno sito come Cats that looks like Hitler.

Poi ci sono dei nazisti che fanno cose buffe.

E poi c’è Lui. Adolf. Raffigurato sempre come una persona dolce e timida, ma anche vanesia e un po’ azzimata, in un modo simile a Reich, la versione di Friends del Terzo Reich

Da qui la situazione cambia. Le immagini non sono solo delle istantanee, come le foto precedenti, ma fanno parte di un vasto sistema di propaganda dell’immagine del Führer. Sono immagini create apposta per comunicare una determinata idea di Hitler, ma non è detto, dal momento che non riportano le fonti, che siano immagini ufficiali. Potrebbero essere anche immagini scartate, perché considerate non in linea con l’immagine pubblica di Hitler.

Questa era intitolata Haters gonna hate.

c5b6uGNLa decontestualizzazione non funziona perché sappiamo fin troppo bene chi era Hitler e il gioco è più palese. Il gioco del frammento che fa cambiare significato alle immagini.
Oltre a Hitler compaiono ogni tanto anche Goebbels che ride sempre e sembra un vero burlone. Eppure ride davvero, non si sa in quale occasione e motivo. Un’espressione emotiva, anche se decontestualizzata, rimane tale.

dQdrxaGE3LO9II

E poi ancora Göring e Himmler con le rispettive figlie. Che poi fossero veramente dei buoni genitori, è un altro discorso.

XGzq9Rx UhSP9o5

 

(Grazie a Marta, Roberto, Giacomo, Emiliano e Antonella per i suggerimenti)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...