Black Mirror 3×01: Nosedive

black-mirror-nosedive-700x350

Caro Charlie Brooker, ho visto la prima puntata della terza stagione di Black Mirror e mi è sembrata fiacca come uno sketch di Zelig. Tecnicamente avevo visto prima la quarta, la tanto osannata San Junipero. Osannata credo perché ci fossero gli anni ’80, la nuova Golden Age dell’immaginario popolarcapitalista.

Sulla prima puntata, ma anche su tutta la stagione, ho sentito pareri contrastanti: reazioni allergiche alla tecnologia dominante o reazioni annoiate. La mia credo sia stata 3/4 annoiata, 1/4 allergica.

Continua a leggere

Burro d’arachidi

Gli account monotematici esercitano un certo fascino su di me, per la loro pretesa di universalità, racchiusa in un unico soggetto ripetuto.
Quello Instagram di Arden Angley è composto solamente da foto di burro d’arachidi su un cucchiaino. Attualmente ci sono 223 foto, apparentemente tutte uguali. Ognuna però ha una luce diversa e anche una forma diversa. Ci sono cucchiaiate molto compatte e più cremose, alcune sono quasi frastagliate e mosse, come se fossero stati necessari diversi movimenti per riempire il cucchiaino.
Che il burro di arachidi piaccia o meno, queste foto sono belle e cremose come del mou appena fatto.
apparentemente sono marche di burro d’arachidi diverse, visti i cambiamenti di colore e densità,

pb-every-night

[Death + Taxes]

La rassegna hypnotica #4

pxxmqamptaif9ccqsci0

A proprosito di esercizi di stile il disegnatore Jaakko Seppälä ha preso 10 personaggi: Asterix, Calvin, Paperino, Capitano Haddock, Batman, Heimo Vesa (un fumetto finlandese), Corto Maltese, Moomin, Garfield e Lucy dei Peanuts, e li ha ridisegnati nello stile di dieci disegnatori diversi: Uderzo, Watterson, Barks, Hergé, Adams, Jarla, Pratt, Jansson, Davis e Schulz.

Continua a leggere